Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n. 156, settembre 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Natalia Bloise)

Fiera del libro di Napoli:
successo per gli editori
calabresi, insieme sotto
le insegne della Regione

di Paola Mazza
Particolari apprezzamenti anche dal sindaco Iervolino che loda la commistione,
volta alla promozione della produzione letteraria territoriale, tra ente ed editoria


Alla sua ventesima edizione, la consueta Fiera del libro di Napoli “Galassia Gutenberg” si svolge quest’anno dal 29 maggio al 1° giugno 2009.

Pochi giorni sono trascorsi dalla Fiera del libro di Torino e la Regione Calabria, che vi ha partecipato con esito positivo, non può certamente mancare questo nuovo appuntamento.

È presente infatti con un suo stand che, gestito da la Bottega editoriale, racchiude al suo interno la partecipazione riunita di ben trenta case editrici calabresi: Associazione culturale Apoikia, Associazione Mediterranean media, Centro editoriale e librario Unical, Città del sole, Coccole e caccole, Csa, D’Ettoris, Edizioni Ts, Falzea, Ferrari, Fpe Pancallo, Geva, Iiriti, Il Coscile, Kaleidon, Klipper, La dea, La mongolfiera, La rondine, Laruffa, Le nuvole, Meligrana, Nuova editoriale Bios, Nuova Santelli, Pellegrini, Periferia, Qualecultura, Rubbettino, Settecolori.

L’importante iniziativa – promossa dal Dipartimento 11 (Cultura, Istruzione, Università, Ricerca, Innovazione tecnologica e Alta formazione) con la collaborazione dei Sistemi bibliotecari territoriali, in particolare del Sistema bibliotecario vibonese – ha infatti lo scopo di promuovere l’editoria regionale, investendo sulla sua presenza anche presso la fiera partenopea.

 

Presentazioni e dibattiti

Dedicato all’intellettuale calabrese e alle sue opere – raccolte in una mostra bibliografica allestita all’interno dello stand istituzionale – il 30 maggio si tiene un omaggio a Saverio Strati, con il ricordo dello scrittore Vincenzo Ziccarelli.

Il 31 si tengono invece le presentazioni, a cura della casa editrice cosentina Periferia, di due libri: Registro al vento di Rossella De Marco e I templari – Soldati di cristo o soldati del demonio? di Roberto Romano, alle quali partecipano gli autori e l’editore Pasquale Falco.

La prima stimola un dibattito sul sistema scolastico italiano e sulla precarietà dei docenti che finisce spesso per svilire la grande passione che essi investono nell’insegnamento. La seconda viene dedicata al tema storico dell’Ordine del tempio, illustrandone gli aspetti che sono ancora, nonostante gli innumerevoli studi, rimasti in ombra.

 

Il successo dell’iniziativa

La commistione tra ente ed editoria che caratterizza la partecipazione dello stand calabrese viene fortemente apprezzata anche dal sindaco della città napoletana. Rosa Russo Iervolino, soffermandosi in una visita di ben cinque minuti, si complimenta difatti per l’iniziativa regionale. E, dopo aver mostrato particolare interesse per la collana Le Città della Calabria – nata dalla collaborazione tra la Banca Popolare del Mezzogiorno e la casa editrice Rubbettino – ribadisce i suoi apprezzamenti durante il discorso inaugurale della fiera seguito alla visita.

L’intervento del sindaco non manca di dare i suoi frutti. Molti infatti coloro che, incuriositi, si avvicinano allo stand.

Numerose inoltre le scolaresche che si fermano a curiosare tra i libri calabresi, complici le coloratissime copertine e i titoli accattivanti dei libri per l’infanzia editi da Coccole e caccole, Città del sole, La rondine, Falzea e Pellegrini.

Anche Armando Pagliaro, dirigente del settore Cultura della Regione, esprime la sua soddisfazione per l’ottima riuscita dell’esperienza fieristica. Come possiamo leggere dal comunicato stampa de la Bottega editoriale, l’agenzia che ha curato l’ufficio stampa dell’evento calabro-campano, afferma infatti «lo stand, luminoso e ampio, offre al visitatore una ricca gamma di generi editoriali che certamente non ha mancato di attrarre l’attenzione. L’attiva sinergia tra Ente e Sistemi Bibliotecari ha dato i suoi frutti e la riuscita di questa fiera ne è la testimonianza. Ma soprattutto l’idea di riunire trenta editori calabresi sotto lo stendardo regionale si è rivelata sicuramente un ottimo investimento per la promozione culturale della nostra regione».

Così come il rappresentante del Dipartimento 11 della Cultura, Giacinto Gaetano, che parla dell’esito positivo ottenuto dallo stand regionale: «La Regione Calabria riunendo gli editori calabresi ha posto all’attenzione del pubblico la propria produzione culturale lanciandola nel panorama librario nazionale, e di questo ne siamo molto soddisfatti. Il successo è dunque stato bissato anche a Napoli dopo Torino, e questo ci riempie di ottimismo per le prossime iniziative culturali che abbiamo in cantiere».

A conclusione della fiera dunque la Calabria porta a casa, dopo Torino, un nuovo successo riuscendo in pieno nel suo considerevole intento di promuovere, ancora una volta, la fiorente produzione libraria calabrese.

 

Paola Mazza

 

(www.bottegascriptamanent.it, anno III, n. 22, giugno 2009)

Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT