Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.
Cookie Policy.
Direttore responsabile: Fulvio Mazza
Direttore editoriale: Ernesto Carannante
A XI, n 113, febbraio 2017
Home page (a cura di La Redazione)
Vai all'articolo: La “rivoluzione” di Messina tanti sogni e poche concretezze: un triste percorso di fallimento La “rivoluzione” di Messina
tanti sogni e poche concretezze:
un triste percorso di fallimento
di Bottega Editoriale
Tonino Perna, già assessore alla Cultura della città siciliana,
riflette su tale esperienza politica. Da Città del sole edizioni


Amministrare le città italiane, concretizzando i cambiamenti radicali sperati in fase progettuale, non è compito facile. L’amministrazione guidata da Renato Accorinti lo ha purtroppo dimostrato.
Tonino Perna, economista e docente universitario, continua

La trappola della società,
le apparenze e le falsità
di Bottega Editoriale
È della scrittrice Margherita Salvador la guida
alla ricerca del nostro benessere interiore


Quando fra cinquant’anni gli studiosi si accingeranno a scrivere i libri di Storia, certamente non avranno difficoltà nell’etichettare il presente come il secolo della “condivisione”. Il fenomeno tecnologico che ci ha letteralmente investiti in questi ultimi anni ha contributo sicuramente a rendere le nostre esistenze il meno private possibile. Tutti sappiamo qualsiasi cosa di ognuno in qualsiasi parte del mondo e mantenersi al passo con i tempi risulta sempre più difficile. continua

La tecnica
strumentale
di Emanuela Cangemi
La memorizzazione
tra le nozioni base
dei percussionisti


Se in passato il musicista era considerato solo un suonatore di un oggetto atto a produrre l’entità definita suono, ovvero un prodotto psico/acustico, frequenziale e ritmico, oggi non è così. Il musicista è sì un suonatore, ma è anche una persona preparata su tutto ciò che identifica il concetto di musica, che ricordiamo essere studiata nella sua interdisciplinarietà.
Chi insegna è chiamato a conoscere non solo aspetti teorici della musica, ma anche altre discipline che hanno questa come oggetto di studio.
Il percorso inizia in conservatorio, con lo studio del proprio strumento e di materie quali Teoria e Solfeggio, Armonia complementare, Storia ed Estetica della musica, Canto corale, Musica da camera,oltre alle materie introdotte di recente dal nuovo ordinamento.
Come tutti i percorsi accademici, continua

Leggenda e realtà:
narrazioni di storie
senza un tempo
di Gabriella De Santis
Pantaleone Sergi: “caso letterario”
di saggista pentito? Edito Pellegrini


Ci sono esordi che hanno un sapore speciale, che più di altri racchiudono in se stessi speranze e aspettative, caricandosi di attese.
Se questo può essere valido in ogni campo, lo è in particolar modo in quello letterario in cui le attese dell’autore si mescolano a quelle del pubblico e, quasi sempre, a quelle degli “addetti ai lavori” che su quell’esordio e per quell’esordio hanno a lungo lavorato.
Ci sono autori dall’esordio facile, fulmineo, e poi ce ne sono altri per i quali, invece, tutto è complesso, meditato, frutto di un percorso esistenziale, prima che artistico. Ci sono testi che immediatamente vedono la luce e ce ne sono altri che, al contrario, continua

Vai all'articolo: Un rifratto in versi: Perle di luce Un rifratto
in versi:
Perle di luce
di Gilda Pucci
Una raccolta di micromondi:
componimenti brevi, impronte
di vita. Da Mohicani edizioni


Un groviglio emotivo di sensazioni che hanno il sapore di una vita intensamente vissuta, il profumo della libertà e il tocco della dolcezza, questo è ciò che evoca la raccolta di poesie Perle di luce (Mohicani edizioni, pp. 72, € 10,00).
In pochi versi la poetessa, Anna Studiale, riesce a dare corpo continua

Vai all'articolo: Esperienza ai confini della realtà Esperienza
ai confini
della realtà
di Maristella Occhionero
Un oscuro Cubo nel deserto
e la scoperta di se stessi:
un romanzo da Fernandel


«Davanti agli occhi mi apparve una striscia nera in folle movimento, una cosa grossa e scura che si muoveva convulsa con un rumore assordante. Nessuno aveva suonato il clacson o urlato, non c’erano vigili, polizia, furgoni in consegna, ambulanze, nulla. Eppure quell’auto scappava con una propulsione zigzagante». continua

Collaboratori di redazione:
Teresa Elia, Ilenia Marrapodi, Martina Oliva
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT