Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n. 151, aprile 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Selene Miriam Corapi)

La “mirabile” natura:
un convegno a più voci
in onore di Della Porta
nella sua terra natale

di Alfonso Ricca
Quattrocento anni dopo la sua scomparsa, studiosi di varie nazionalità
si riuniscono a Napoli per commemorare il crittografo rinascimentale


Il convegno internazionale che intende commemorare Giovan Battista Della Porta a quattrocento anni dalla sua morte, promosso dall’Istituto nazionale di studi sul Rinascimento meridionale, in collaborazione con il Comune di Vico Equense e con la partecipazione del Comune di Napoli, si aprirà nella prestigiosa Sala dei Baroni del Castel Nuovo di Napoli, il giorno 13 ottobre 2015 alle ore 10:30, per poi spostarsi nel pomeriggio a Vico Equense, città natale di Della Porta.
Il convegno si articolerà in cinque dense giornate in cui sono previste le relazioni di ventotto autorevoli studiosi italiani e stranieri. Oltre alle relazioni degli specialisti sul filosofo, letterato e scienziato, provenienti anche da vari paesi europei, dal Canada e dagli Stati Uniti, il convegno prevede una “tavola rotonda” sul tema della magia con la partecipazione di voci di primo piano anche del mondo della comunicazione e uno spettacolo con lettura di brani dellaportiani. Al convegno si affiancherà una mostra bibliografica di edizioni cinque-secentesche di opere dello stesso Della Porta e del suo milieu culturale. La chiusura dei lavori è prevista per il 17 ottobre, dopo la seduta antimeridiana.
L’Istituto nazionale di studi sul Rinascimento meridionale, in linea con la propria politica culturale, ha inoltre promosso la conoscenza dell’intellettuale vicano e della cultura meridionale del tardo Rinascimento bandendo dieci borse di studio, favorendo così la partecipazione di giovani studiosi particolarmente interessati alle tematiche del convegno e alla cultura cinque-secentesca italiana di area meridionale.
La figura di Della Porta trae origine e fondamento da tale cultura, espandendone i riflessi in ambiti europei. A questo importante appuntamento sono invitati studiosi e studenti, ma anche tutti coloro che si riconoscono nella linea dell’impegno e del progresso culturale della società civile.

Alfonso Ricca

(www.bottegascriptamanent.it, anno IX, n. 98, ottobre 2015)

Collaboratori di redazione:
Veronica Lombardi, Ilenia Marrapodi, Antonella Napoli, Maria Chiara Paone
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT