Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n. 151, aprile 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Natalia Bloise)

Il coraggio di una scelta: Enzo Delfino editore
di Silvia Tropea
Salutiamo il suo ingresso nel mondo imprenditoriale con l’obiettivo preciso
di pubblicare libri inerenti ai cambiamenti sociali e alla realtà di tutti i giorni


Nel periodo in cui viviamo è difficile trovare un adeguato numero di persone che si appassionino alla lettura e che possano vedere nel libro un mondo tutto da scoprire, fatto di pagine che raccontano storie fantastiche o, al contrario, pagine che ci parlano di particolari situazioni della realtà.
Il valore intrinseco di un libro viene molto spesso sottovalutato e sostituito dai media, che diffondono storie e notizie in modo sicuramente immediato, ma approssimativo. Un errore che spesso si tende a fare è quello di considerare il libro un semplice mezzo di evasione, o magari solo un passatempo. La lettura dovrebbe invece restare legata al mondo reale, ai cambiamenti cui la società va inevitabilmente incontro, siano essi positivi o negativi, magari attraverso gli occhi di personaggi che si muovono in vari contesti.
In un mondo in cui si esprimono liberamente le proprie opinioni è giusto abituarci a pensare, ed è questo l’obiettivo cui deve tendere un editore: pubblicare libri stimolanti che arricchiscano chi li legge, abituandolo alla critica, ad avere un’opinione personale libera da ogni condizionamento.

Il libro come strumento per parlare del quotidiano
Dal momento che nel nostro paese si riscontra ancora un basso numero di lettori, per gli scrittori è una sfida portare avanti idee nuove, soprattutto se si vuole agevolare la cultura. Ma per chi ha una passione e per chi crede realmente in ciò che fa, tutto acquista una dimensione più piacevole, dove anche le lotte più difficili si affrontano con grinta e determinazione.
In questo clima fa il suo ingresso la Enzo Delfino editore.
Il progetto è nato nell’estate del 2007, ideato, appunto, da Enzo Delfino, reduce da una lunga esperienza di direttore editoriale presso le Edizioni associate di Roma. Dopo aver preso coscienza della situazione che caratterizza l’Italia, ecco la sfida: «Avvicinarci a chi vede nel libro un’evasione intellettualoide, un’istituzione da biblioteca, un passatempo anacronistico e ormai distante dalla nostra consapevolezza. Questo perché a spingerci è la convinzione che la letteratura non può rimanere estranea alla coscienza del reale che cambia, ai nuovi punti di vista introdotti dai media e dal progresso sempre più pervasivo. La quarta dimensione, quella del tempo che si rincorre, il tempo soggettivo che ci appartiene senza rigide strutturazioni, è spesso aliena alla vita dei romanzi. Vogliamo dare a tutto questo un'opportunità, realizzando libri che parlino del/al nostro tempo, attenti alle strutture formali in divenire come prevalenti, ma non uniche». L’intento della “giovane” casa editrice è quello di riuscire a eliminare tutto ciò che separa la letteratura dalla realtà, e sfatare i vecchi miti secondo i quali la lettura doveva rappresentare un mondo a parte, senza, quindi, interagire con i problemi che avvolgono la nostra società.
Obiettivo sarà quello di riuscire a trovare e pubblicare scritti originali, in cui la quotidianità sia costantemente presente e che non abbiano una narrazione “tradizionale”. La casa editrice sta anche valutando l’opportunità di pubblicare testi vari: romanzi, opere in lingua, in particolare in francese e in spagnolo, opere in cui è presente una fotografia narrativa.
Il sito www.enzodelfinoeditore.it illustra la loro mission e nel link “prossime uscite” si aspetta il progetto di una nudoteca in versione multimediale «principalmente legato – come ci evidenzia lo stesso editore – alla visione del sesso declinato al femminile». Altri aggiornamenti e ogni tipo di novità saranno comunque presenti sul sito internet.
Un in bocca al lupo va quindi alla nuova casa editrice, augurandole che questo sia solo il primo passo verso un mondo finalmente cosciente dell’importanza della lettura. Che questo serva come esempio per tutti coloro che hanno un progetto stimolante per il sapere, ma che in realtà hanno troppa paura di concretizzarlo!

Silvia Tropea

(www.bottegascriptamanent.it, anno I, n. 2, ottobre 2007)
Collaboratori di redazione:
Veronica Lombardi, Ilenia Marrapodi, Antonella Napoli, Maria Chiara Paone
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT