Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n.155, agosto 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Natalia Bloise)

Un’importante finalità: promuovere la lettura
di Andrea Vulpitta
Bottega editoriale e il comune di San Nicola Arcella (Cs) hanno promosso
una serata dagli alti toni culturali in cui il libro è stato il vero protagonista


Metti una sera di agosto a San Nicola Arcella, nell’Alto Tirreno cosentino, nella piccola ma accogliente piazza Altieri con un pubblico attento e predisposto a trascorrere una serata culturale dove il libro è protagonista; aggiungi un gruppo di relatori ben assortito composto da alcuni editori (Walter Pellegrini e Franco Alimena), un dirigente scolastico, nonché scrittore (la professoressa Giuseppina Grisolia), un libraio (Pino Sassano) rappresentante della libreria Mondadori di Cosenza. Guarnisci il tutto con la presenza di Fulvio Mazza (direttore di Bottega editoriale) in veste di coordinatore e provocatore della serata… ed ecco servito un gustosissimo cocktail culturale sul libro accompagnato da intervalli di reading a cura della Compagnia teatrale “Sirio” e dalle note suadenti del Suonivento Flute Quartet.

Voce ai protagonisti: promuovere la lettura
È questa la ricetta curata da Bottega editoriale che, in collaborazione con l’amministrazione comunale di San Nicola Arcella, ha organizzato, venerdì 24 agosto, nell’ambito della rassegna “Verso Ovunque 2007”, un incontro per fare il punto sullo stato dell’arte della filiera editoriale nel nostro Paese, ma con i riflettori accesi sulla realtà calabrese e cosentina in particolare.
Dopo i saluti del sindaco Domenico Donadio e l’introduzione dell’assessore alla cultura Leonardo Vulpitta, il quale ha raccontato di aver accolto con favore la proposta, avanzata sempre da Bottega editoriale, di organizzare una serata sul libro, Fulvio Mazza ha introdotto i vari interventi che hanno vivacizzato la serata.
Walter Pellegrini, della storica casa editrice fondata dal padre Luigi Pellegrini, ha ammesso che quella editoriale, oltre al fascino e alla bellezza, è un’attività imprenditoriale a tutti gli effetti e che quindi l’editore deve comunque seguire tendenze e trasformazioni del mercato. Franco Alimena, altro storico editore cosentino, ha parlato con passione del suo lavoro e ha rilevato come l’istituzione pubblica sia distaccata nei confronti di un’attività rappresentativa di un settore economico importante che interessa non solo autori ed editori, ma anche tipografi, distributori, librai. Ha ricordato, inoltre, che la Calabria è una delle poche regioni in Italia, se non l’unica, a non essersi mai dotata di una legge specifica sull’editoria. Sassano ha lanciato la proposta di aprire il suo spazio, ma anche altri, alla totale fruizione del libro, di dare la possibilità di “annusare” il libro stesso e, perché no, anche di leggerlo senza comprarlo, affermando che la sua morte è la sua collocazione con il cellophane sugli scaffali. Grisolia, invece, ha sottolineato come la lettura non si possa promuovere per forza, che non si possa, cioè, dire ad un ragazzo: Leggi!, ma che i giovani vadano educati alla lettura e per questo ha auspicato che gli editori calabresi si facciano carico di organizzare più incontri tra autori e studenti.

Reading e musica per arricchire l’incontro
La discussione è stata intervallata dalla lettura di poesie e testi teatrali a cura della Compagnia teatrale “Sirio”: poesie di Marco Gatto, tratte dalla sua raccolta Misura del tempo (Pellegrini editore), alcuni passi dal libro della citata Grisolia su Francesco di Paola (edito da Orizzonti meridionali) e brani teatrali di Ada Angela Mantella, fresca vincitrice del Premio “Flaiano” sezione teatro. Nel corso della serata, l’amministrazione comunale ha premiato con una targa ricordo, ritirata dal giornalista Rosario Ruggiero del quotidiano Roma, la poetessa Bianca Adele Sole, animatrice di salotti culturali nella città di Napoli, per aver dedicato al suggestivo centro dell’Alto Tirreno, la poesia Tra mare e cielo quale sincero atto d’amore. Dopo un breve intermezzo, ha concluso la serata il Suonivento Flute Quartet che, sulle dolci note dei flauti, in una notte soffocante per il caldo, sembrava accompagnasse un miraggio: quello che l’esperienza della professoressa Grisolia diventi realtà per tutte le scuole calabresi. Una stanza della lettura senza sedie e banchi, ma solo tappeti, cuscini e libri, a disposizione di tutti per avvicinarsi e immergersi nella fantastica esperienza della lettura.

Andrea Vulpitta

(www.bottegascriptamanent.it, anno I, n. 2, ottobre 2007)
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT