Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XV, n. 160, gennaio 2021
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Natalia Bloise)

Il Sud: le storie e i luoghi
fra memoria e immagine,
meraviglia e disinganno,
per leggere e riflettere

di Eliana Grande
Viaggio letterario fra racconti di postmoderna quotidianità e ambientazioni
mediterranee, da Palermo con Piazzese a Napoli col commissario Ricciardi


Ha preso l’avvio a Cosenza, presso la libreria Ubik, la serie di conferenze dal titolo Narratori delle due Sicilie. Disincanto e impegno nella letteratura del Sud, a cura di Pierluigi Pedretti.

L’iniziativa culturale è stata inaugurata mercoledì 13 maggio, alle ore 19:00, dal convegno su La futura classe dirigente, edito da Minimum fax. Al dibattito ha partecipato l’autore, Peppe Fiore, che ha già al suo attivo due raccolte di racconti, e presenta ora questo che Massimiliano Palmese de La Repubblica ha definito un «romanzo-confessione spietatamente sincero [...] un piccolo capolavoro da leggere e da rileggere».

Mercoledì 20 maggio sarà la volta de I ragazzi di Regalpetra, proposto da Rizzoli, alla presenza dell’autore, Gaetano Savatteri, già noto per La ferita di Vishinskij e La volata di Calò, mentre venerdì 29 maggio Santo Piazzese, scrittore noir e vincitore nel 2002 del Premio Fedeli con Il soffio della valanga, racconterà I romanzi di Palermo, Sellerio.

A seguire, mercoledì 3 giugno avrà luogo l’incontro su Schnellboot S-57, di Francesco S. Mangone, presentato da Aljon: una «sublimazione d’un luogo geografico (le terre perdute dell’Alto Jonio cosentino), e d’un tempo storicamente determinato (il ’43, la fine del fascismo e della guerra) che si sfrangiano in tanti ricordi, eventi, microstorie... ».

Per domenica 14 giugno è previsto un doppio appuntamento: Esco presto la mattina, romanzo edito da Garzanti e scritto da Massimo Cacciapuoti, il giovane scrittore napoletano che si è già rivelato come «una delle voci più interessanti della nuova narrativa italiana», e Il posto di ognuno. L’estate del commissario Ricciardi, la nuova indagine del commissario che risolve i suoi casi ascoltando le ultime parole pronunciate dalle vittime, uscita dalla penna di Maurizio De Giovanni, ancora una volta per Fandango, dopo Il senso del dolore. L’inverno del commissario Ricciardi e La condanna del sangue. La primavera del commissario Ricciardi.

La serata di sabato 20 giugno sarà dedicata, invece, a una riflessione sull’identità femminile tra Ottocento e Novecento, proposta da Antonella Cilento, autrice del romanzo storico Isole senza mare, pubblicato da Guanda.    

La rassegna si concluderà venerdì 3 luglio con Più scuro di mezzanotte, di Salvo Sottile, Sperling & Kupfer. È «Una storia di mafia», come recita il sottotitolo, in cui vita e morte, amore e violenza si intrecciano nell’esistenza di Rosa Martinez, la protagonista femminile, moglie di un boss spietato.

I dibattiti sulle varie opere saranno animati, oltre che dagli approfondimenti dei rispettivi autori, anche dall’intervento di altri esponenti del panorama culturale e letterario quali Peppe Condorelli, Marco Gatto, Monica Lanzillotta, Giuseppe Lo Castro, Giorgio Massacra.

Le voci narranti sono quelle di Serena Ciofi, Ernesto Orrico e Silvio Stellato.

 

Eliana Grande

 

(www.bottegascriptamanent.it, anno III, n. 21, maggio 2009)

Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT