Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n.155, agosto 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Natalia Bloise)

“Pe(n)sa differente”: scopri la vera bellezza
di Lara Esposito
Scienza, cultura, arte e sport uniti per la prevenzione dei disturbi alimentari.
A Lecce, la prima campagna nazionale per l’accettazione del peso naturale


Celebrare la bellezza in tutte le sue forme: con questo intento è partita da Lecce “Pe(n)sa differente: festeggia il tuo peso naturale!”, manifestazione di prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare (anoressia, bulimia e obesità) organizzata da Onlus Salomè, associazione scientifico-culturale, Big Sur, laboratorio di immagini e visioni e Villa Luisa, centro per lo sport e l’alimentazione per l’infanzia e l’adolescenza, in collaborazione con le Asl di Brindisi e di Lecce, la Provincia di Lecce e il Comune di Lecce. Il 18, 19 e 20 settembre, infatti, il centro della barocca città salentina è stato animato da incontri scientifici, culturali, artistici, musicali, teatrali e di danza contemporanea per “protestare dolcemente”  contro la pressione culturale della nostra società ad essere magri come se questo fosse l’unico modo per ottenere successo e stima o essere felici e celebrare la differenza fisica, mentale ed emozionale di ciascuno di noi, così come indicato dal gioco di parole contenuto nel claim. L’iniziativa è parte integrante del progetto “Le buone pratiche di cura e la prevenzione sociale dei Dca”, coordinato dal Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive e dal Ministero della Salute e vuole diventare un appuntamento fisso sui temi dell’alimentazione, della cultura, dell’arte e dello sport.

 Negli ultimi anni si è registrato un notevole aumento della diffusione dei disturbi del comportamento alimentare, in particolare nella fascia di popolazione infantile e adolescenziale, e per questo motivo “Pe(n)sa differente” ha scelto di sensibilizzare e informare sui gravi pericoli derivanti da queste patologie attraverso molteplici strumenti. Non poteva mancare un appuntamento di approfondimento per gli addetti ai lavori, per offrire agli operatori sanitari e sociali gli strumenti per affrontare in maniera competente queste malattie, con il convegno “Prevenire e curare i disturbi del comportamento alimentare e l’obesità nell’infanzia, nell’adolescenza e nell’età adulta”, durante il quale nel Castello Carlo V numerosi medici, psicologi e operatori, tra cui Walter Vandereyken, importante esperto internazionale di anoressia, bulimia e obesità, si sono confrontati su queste delicate problematiche.

A parlare alle scuole e ai bambini dell’importanza di una corretta alimentazione e dello sport un ospite d’eccezione, Jury Chechi, il ginnasta campione olimpico testimonial di Villa Luisa, uno dei promotori dell’evento. L’incontro si è svolto nell’affollato Politeama Greco con la coinvolgente direzione di Ippolito Chiarello, attore di cinema e teatro salentino.

 

Musica, teatro, danza, mostre e tante coroncine

Le serate di “Pe(n)sa differente” sono state riempite da diversi appuntamenti per promuovere l’accettazione del proprio peso naturale, aprendosi con la performance teatrale Mondo nostro cercasi della Compagnia del Beato Ragno, nata in seno al Centro per i Dca dell’Asl di Genova 3 e con la regia di Cristina Garrone. Tanta musica per la seconda serata, che ha visto esibirsi per un concerto di sensibilizzazione gli Aram Quartet, band salentina vincitrice del programma tv X Factor.

La manifestazione all’insegna del peso naturale si è conclusa con uno spettacolo di danza contemporanea ispirato al lavoro di danza corporea dall’emblematico titolo Quarantotto, della Compagnia delle arti del Corpo del Mediterraneo “Elektra”, condotto da anni all’interno del Centro per i disturbi del comportamento alimentare di Lecce da Anna Maria De Filippi. Musica, teatro, danza ma anche arte con la mostra Scrittosculture. Guardare, leggere, ri-scrivere, nata da un lavoro di raccolta e rielaborazione su un oggetto-libro accolto dai laboratori espressivi del Centro per i disturbi del comportamento alimentare di Lecce.

La campagna di sensibilizzazione ha portato per la città anche un simpatico segno della sua presenza. Nella piazza principale, infatti, è stato attivo per le tre giornate un info point sulla manifestazione in cui i passanti e i curiosi, oltre che a ricevere gadget e materiale informativo, sono stati simbolicamente incoronati, celebrando così la bellezza vera, quella che si cela nella differenza e nell’autenticità, di ognuno di noi.

Per vedere le foto ed avere maggiori informazioni: www.pensa-differente.it.

 

Lara Esposito

 

(www.bottegascriptamanent.it, anno II, n. 15, novembre 2008)

Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT