Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n.154, luglio 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di La Redazione)

Presentazione in musica
a Cosenza

di Rosita Mazzei
Il romanzo-saggio di Cangemi sarà alla Mondadori


La presentazione di un libro è sempre un momento importante per qualsiasi autore, ma non solo. Dopo mesi passati a scrivere e riscrivere il proprio testo, il controllo svolto sotto l’attenta revisione di uno o più editor, dopo infinite notti insonni e ore trascorse a rileggere il proprio lavoro, finalmente lo scrittore, con il sopraggiungere dell’uscita del proprio testo, può presentarlo al mondo.
Nulla di tutto ciò, però, appare al lettore che vede solamente il lavoro finale di un artista e si accinge a conoscerlo meglio durante una “chiacchierata” in libreria con l’autore, il mediatore, il critico letterario o con chiunque si occupi di tale avvenimento tanto rilevante.

L’apertura al mondo
La libreria Mondadori di Cosenza, per il consueto appuntamento della propria rubrica “Domenica in libreria”, presenterà domenica 1 marzo il saggio in chiave musicoterapica A modo mio mi prendo cura di te (Armando editore, pp. 144, € 15,00), facente parte della “Scuderia letteraria” di Bottega editoriale, della musicista e scrittrice Emanuela Cangemi.
Interverranno, durante questo incontro intellettuale, oltre all’autrice in questione, anche altre personalità appartenenti al mondo della cultura: Lucia Morello, docente del Conservatorio “Stanislao Giacomantonio” di Cosenza; Maria Scornaienchi, docente di Lettere; Piero Carbone, giornalista.
A completare una giornata già ricca di interventi interessanti e importanti sarà la presenza di tre musicisti: la violinista Edvige Roncone, il tastierista Gianpaolo Palermo e il soprano Lucia Morello. Tale intervento non è affatto distante dall’idea originaria del romanzo: all’interno di quest’ultimo, infatti, sono molte le nozioni di musica inserite dalla stessa scrittrice per completare la narrazione delle vicende trattate.

La trama
All’interno di quest’opera possiamo trovare le viscere delle vicende umane, venendo a conoscenza dei più intimi segreti dei protagonisti della vicenda narrata, oltre che dei loro dubbi, sogni, aspirazioni e paure.
Sei i personaggi principali che si districano all’interno di questo progetto letterario che si fa narrativa e allo stesso tempo saggio: Angelo, Antonio, Carmelo, Francesco, Giovanni e Leonardo.
Un romanzo di formazione poiché ci accompagna all’interno della crescita umana, temporale e spirituale di ogni suo protagonista, dalla nascita sino all’età adulta, per provarci come, spesso, pur maturando insieme all’interno di un gruppo compatto, ognuno di noi ha in realtà una propria visione della vita che spesso non coincide con quella altrui.
Nonostante le diverse formazioni e i diversi percorsi intrapresi nel corso degli anni, la vera amicizia non può che mostrarsi alleata imbattibile contro il dolore immenso della perdita di una compagna di vita. Tra nozioni musicali e pezzi di vita narrata, la Cangemi ci accompagna all’interno di un testo che parla direttamente alle porte del cuore.
Di quest’opera potrete trovare un’analisi più approfondita nella nostra recensione ( www.bottegaeditoriale.it/primopiano.asp?id=245) di cui citiamo una piccola parte, fondamentale per capire il testo: «l’affetto e la musica, perennemente presenti nelle pagine proposte dall’autrice, sono forse i veri protagonisti di una storia che non può che toccare le corde dell’animo del lettore».

La musica come salvezza
Come abbiamo già accennato, molto è lo spazio che la nostra autrice regala alla musica, sua compagna di vita essendo lei stessa una musicista. Le storie descritte, inoltre, prendono spunto da vicende e personaggi realmente avvenuti che hanno alimentato la verve narrativa di Emanuela Cangemi accompagnandoci tra versi, parole e note in una storia dal sapore dolce e delicato, atto a dettare al cuore la melodia dell’amore, della fiducia e della pazienza. Perché la vita spesso si mostra dura con chiunque di noi, ma questo libro ci invita a non abbandonare la speranza nonostante gli ostacoli più duri.
Tutto ciò lo si può evincere anche dalle parole della stessa Cangemi: «Non furono sempre rose e fiori, fu vita reale, nel bene e nel male. Si sopportarono e supportarono, dialogarono, si scontrarono, non sempre si capirono, ma tra loro sempre ci fu chi a turno condusse a comprendere, per poi chiarire, sperando di portare pace e armonia».
Non ci resta che invitarvi a questo evento – ricordate, domenica 1 marzo alla libreria Mondadori di Cosenza alle ore 11 – che vi permetterà di conoscere un’ottima scrittrice e un libro ricco di emozioni.

Rosita Mazzei

(www.bottegascriptamanent.it, anno XIV, n. 150, marzo 2020)

Collaboratori di redazione:
Letizia Lamorea, Ilenia Marrapodi, Rosita Mazzei, Maria Chiara Paone
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT