Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n. 151, aprile 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Selene Miriam Corapi)

Musica e libri si fondono
in “Swing di Parole”:
una rassegna letteraria,
un incentivo alla lettura

di Maristella Occhionero
È iniziato a febbraio e continuerà a movimentare fino a maggio
i locali di Ostia Lido l’evento e format tv di Manuela Minelli


Inaugurata al Bianco Jazz Bar di Ostia Lido, la rassegna letteraria “Swing di Parole”, voluta e organizzata dalla giornalista e scrittrice Manuela Minelli con lo scopo di fondere musica e parole e di avvicinare il pubblico alla lettura in modo innovativo, sarà itinerante ed avrà come location i più originali locali del più frizzante quartiere di Roma.
Grazie alla tv web Hto.tv, che riprende tutti gli incontri e realizza anche un “botta e risposta” a tu per tu con ogni singolo autore, “Swing di Parole” è diventato un format televisivo.
L’obiettivo è quello di distaccarsi dalle normali presentazioni di libri che, talvolta, possono risultare noiose e poco stimolanti, e di trovare un modo tutto nuovo per incuriosire i probabili lettori. Proprio per questo sono stati scelti titoli accattivanti, argomenti disparati e autori che tendono a coinvolgere il pubblico nelle proprie presentazioni. In alcuni casi gli autori stessi canteranno le parole dei loro libri, altre volte ci saranno attori a recitare e rendere più vivo ciò che è impresso sulla carta stampata. Insomma saranno utilizzate le modalità di intrattenimento più disparate per un unico fine: far nascere in ognuno il desiderio di leggere!

Gli incontri passati
L’appuntamento per chi è interessato è tutti i giovedì alle ore 18:00.
Temi principali del primo incontro, tenutosi il 12 febbraio, sono stati l’amore e la passione attraverso la presentazione del libro Io e tu dobbiamo parlare di Cristiana Morroni e Guido Oliva. Un romanzo attualissimo, struggente e soprattutto di vita vissuta, fatto di email appassionate che i due protagonisti si scambiano e che accompagnano i lettori nelle loro rispettive esistenze e nella loro relazione fatta di nottate a scrivere del loro profondo, appassionato, travagliato amore.
Nel mese di febbraio, inoltre, si sono susseguite le presentazioni del testo Captaloona di Claudio Fiorentini, romanzo dallo sfondo socio-politico-ambientalista, nonché la doppia presentazione dei testi poetici L’ospite indocile e Variazioni rispettivamente delle poetesse Luciana Argentino e Maria Teresa Laudenzi, che ha dato vita a un gioco di “parole incrociate”, proprio perché le parole e i versi delle due pluripremiate poetesse si sono fuse e confrontate.
Il mese di marzo si è aperto invece con un personaggio vulcanico, lo scrittore e musicista Alessandro Da Soller che ha presentato il suo romanzo fantapolitico Il segreto del torrione, regalando a sorpresa al pubblico presente un miniconcerto jazz in compagnia del suo inseparabile sax. Il 19 marzo Natalia Cattelani, ospite fissa a La prova del cuoco, e la giovane illustratrice Giulia Gorga hanno presentato il gustosissimo libro Tutti in cucina, un originale vademecum che ha lo scopo di risolvere con allegria, e con tanta attenzione al mangiar sano, i dilemmi di tutte coloro che hanno pochissimo tempo da dedicare ai fornelli.

Prossimi incontri
Molti ancora saranno gli incontri a venire: il 26 marzo la scrittrice toscana Simona Bertocchi presenterà il suo libro I colori di Venere, testi poetici e non che raccontano di donne di… tutti i colori.
E ancora di donne, anzi di… femmine, si parlerà con l’organizzatrice di “Swing di Parole”, la scrittrice Manuela Minelli, e con il suo libro Femmine che mai vorreste come amiche, quindici brevi e fulminanti racconti che, come scrive Cinzia Tani nella Prefazione, «Sono storie dure, di sacrosanta vendetta di femmine abusate, violate e umiliate, che in realtà tutti vorremmo come amiche, raccontate con leggerezza e ad un ritmo travolgente. Anche con tenerezza e umorismo».
Il 9 aprile, invece, ci sarà un nuovo intreccio tra musica e parole con la presentazione del testo della “cantattrice” Orsola Fortunati, Cara Edith… a ça sert l’amour, durante il quale l’autrice canterà su note jazz le parole del suo libro.
A seguire, il 16 aprile, torna “parole incrociate”, con la poetessa Cinzia Marulli e il suo Las mantas de Dios – Le coperte di Dio, silloge poetica tradotta in spagnolo e molto apprezzata dalla critica internazionale, e la poetessa-performer Rita Pacilio e il suo Quel grido raggrumato, magnifica raccolta di liriche che chiude la trilogia sul dolore. Anche Rita Pacilio, con la sua voce “nera”, regalerà al pubblico un mini concerto jazz.
Sarà ancora il momento di una donna il 23 aprile, quando la prolifica scrittrice, nonché acquerellista di fama internazionale, Adriana Assini, racconterà di intrighi e sortilegi femminili ai tempi della Santa inquisizione, con l’avvincente romanzo Un sorso di arsenico.
Il 30 Aprile tornerà Claudio Fiorentini con un divertentissimo “cabaret letterario”, in cui alcuni attori interpreteranno i racconti Il Gatto di Luca Giordano, Rugantino e le alghe di Manuela Minelli, Piricotinali con Ruspetto dello stesso Fiorentini e altri da definire.
Durante il primo incontro di maggio, e precisamente il 7, giornata dedicata alla lotta contro il tumore ovarico, verrà presentato il libro di favole Ho voglia di raccontarti una storia la cui autrice, Daniela Scopigno, è recentemente scomparsa proprio a causa di questa malattia insidiosa della quale ancora troppe poche donne conoscono la pericolosità. Al libro, che ha la Prefazione di Umberto Veronesi e gli straordinari disegni di Cristiana Cerretti, è legato un progetto di vita di livello nazionale, e i vari personaggi che si avvicenderanno nella presentazione, ne illustreranno modalità e importanza.
L’incontro del 14 maggio sarà dedicato al simpaticissimo libro Il signor Attilio Cindramo e altri perdenti dello scrittore partenopeo Giuseppe Vetromile, mentre il 21 maggio prenderà vita un nuovo “parole incrociate” tra due scrittrici e autrici di romanzi noir: Maria Rizzi con Anime Graffiate, vincitrice del Premio “Garfagnana in giallo” del 2013, e Loredana D’Alfonso con Fiamme nella memoria.
A concludere questa variegatissima rassegna dove prosa, poesia e musica si alternano senza tregua, il 28 maggio, ci sarà Saffo e le altre, evento poetico curato da Cinzia Marulli, durante il quale alcune poetesse contemporanee leggeranno poesie scritte da poetesse del passato.
Una serie di eventi ben costruiti e organizzati con cura che non possono non affascinare e invogliare alla lettura chi avrà la fortuna e la voglia di parteciparvi.

Maristella Occhionero

(www.bottegascriptamanent.it, anno IX, n. 91, marzo 2015)

Collaboratori di redazione:
Veronica Lombardi, Ilenia Marrapodi, Antonella Napoli, Maria Chiara Paone
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT