Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n. 151, aprile 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Emanuela Pugliese)

Premio “Circe”: cultura
come libertà e scambio,
in un concorso letterario
per gli amanti del sapere

di Federica Lento
Prima edizione della selezione letteraria nazionale per editi e inediti:
in palio un premio in denaro e la pubblicazione del proprio elaborato


L’Associazione culturale “Circe” promuove la prima edizione di un premio letterario che porta il suo stesso nome, il mito della donna elevata a divinità per la conoscenza dell’arte, elemento di condivisione e scambio. Non solo, il nome “Circe” deriva anche dall’acronimo delle parole Civitavecchia, Roma, Cerenova, luoghi scelti dalle tre socie fondatrici (Marianna Loredana Sorrentino, presidente, Edna Marta de Carvalho, vicepresidente e Annunziata Antonazzo, segretaria e tesoriere) per essere scenario di incontro e relazione tra persone di ogni età e provenienza sociale e culturale. Del resto, si racconta che dall’unione di Circe con Ulisse sia stato generato il popolo degli Etruschi e non a caso l’Etruria è la terra prescelta dall’Associazione per promuovere le proprie iniziative. La missione di “Circe” è quindi la diffusione del sapere artistico e il coinvolgimento di tutti nelle molteplici discipline culturali, dando la possibilità a chiunque di potersi esprimere e di accrescere il proprio talento e i propri interessi attraverso corsi, laboratori, collaborazioni con le biblioteche, scuole e librerie, officine e iniziative culturali, mostre, installazioni, pubblicazioni, concorsi sia per i più piccoli sia per quegli adulti che non hanno mai smesso di sognare.

Il premio letterario “Circe” vuole concretizzare dunque gli ideali che hanno ispirato l’Associazione stessa, quelli della profonda e attenta riflessione sull’espressione artistica e creativa.

 

Il concorso letterario

La selezione è aperta a tutti, senza limiti di età, sesso, nazionalità ed è a tema libero. Ci saranno due sezioni di concorso: una per i testi editi e l’altra per quelli inediti.

Gli autori potranno partecipare con una sola iscrizione a entrambe le sezioni, con un’opera diversa di narrativa in lingua italiana. La quota d’iscrizione, a titolo di parziale rimborso spese, è di € 30,00 da inviare tramite una ricarica postepay sul numero 4023 6006 1418 4614 o in busta chiusa all’indirizzo: Loredana Sorrentino, via F. Caracciolo n. 6 Cap. 00192, Roma. I testi saranno sottoposti al primo giudizio di una giuria popolare composta da circa venti lettori volontari. Da tale selezione verranno scelti i primi cinque libri finalisti per le due sezioni.

I vincitori, uno per ogni sezione, saranno proclamati infine, a insindacabile giudizio della giuria di qualità, composta da Carlo Grechi, illustratore, grafico e pittore (www.carlogrechi.com); Andrea Marotta, fondatore della casa editrice Am Edizione Marotta (www.marotta.upg.it), che si occuperà della pubblicazione del testo vincitore nella categoria “Inediti”; Carlo Adolfo Martigli, scrittore, giornalista, sceneggiatore, autore di romanzi storici e di saggi di economia (www.martigli.com); Fulvio Mazza, giornalista, direttore delle riviste on line Bottega Scriptamanent e Direfarescrivere e amministratore unico della società di servizi editoriali “la Bottega editoriale” (www.fulviomazza.it); Saverio Simonelli, vicecaporedattore e responsabile del programma televisivo e del sito web La compagnia del libro (www.lacompagniadellibro.it); Gabriele Altobelli, attore, scultore, regista (www.gabrielealtobelli.com) che in qualità di presidente nazionale dell’Assoartisti (www.assoartisti.it) ha concesso il patrocinio e l’ospitalità nella sede romana della premiazione finale.

Al vincitore per la categoria “Editi” sarà assegnato un premio in denaro che varierà a seconda delle iscrizioni raccolte (la cifra verrà comunicata insieme all’elenco dei testi selezionati dalla giuria popolare) e un’opera d’arte, vincitrice del primo “Bando estroso per artisti – diamo un volto a Circe”.

Le opere letterarie edite potranno essere inviate in un unico plico sigillato contenente la scheda di adesione, due volumi in originale al suddetto indirizzo, Roma e uno in forma di allegato all’indirizzo di posta elettronica officinecirce@gmail.com, entro il 15 febbraio 2013 (farà fede il timbro postale).

Al vincitore per la categoria “Inediti” verrà proposta una pubblicazione.

Le opere letterarie inedite potranno essere inviate, insieme al modulo di adesione firmato in originale e scannerizzato, come allegato all’indirizzo di posta elettronica all’indirizzo email.

Tutti i concorrenti saranno invitati alla premiazione, la cui data sarà comunicata via email; i vincitori saranno contattati prima della premiazione del concorso.

A conclusione dell’evento, a discrezione dell’Associazione, i testi selezionati verranno inseriti nel “Paniere letterario”, iniziativa di promozione per autori dell’associazione stessa. Il ricavato delle vendite dei testi provenienti dal concorso sarà trattenuto da “Circe” come rimborso spese.

 

Federica Lento

(www.bottegascriptamanent.it, anno VI, n. 64, dicembre 2012)

 

Collaboratori di redazione:
Veronica Lombardi, Ilenia Marrapodi, Antonella Napoli, Maria Chiara Paone
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT