Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n.155, agosto 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Emanuela Pugliese)

“PluriVersi”, “la Feltrinelli”
e “Verba”: percorrono
insieme la via dell’unione
fra letteratura e architettura

di Maria Rosaria Stefanelli
Dopo due anni di “Passeggiate d’autore” a Milano, l’evento è giunto anche
in capitale, per raccontare un volto diverso della caotica e frenetica Roma


Regalarsi due ore in cui dimenticare il traffico e i ritmi frenetici per passeggiare tra i vicoli più suggestivi della città e immergersi tra le atmosfere, i rumori, i profumi tipici del quartiere mentre si parla di letteratura, musica e poesia: è questa la filosofia alla base del progetto “Passeggiate d’autore”, nato due anni fa a Milano grazie all’iniziativa dell’Associazione “PluriVersi” e dell’agenzia “Verba”, due realtà dinamiche nel panorama culturale che hanno come comune obiettivo la promozione e la valorizzazione del territorio affinché rispetti tutti le condizioni per garantire ai suoi abitanti una buona qualità della vita. Collaborano alla realizzazione dell’evento anche le librerie “la Feltrinelli”, spesso il punto di ritrovo a partire dal quale tutti gli aspiranti “passeggiatori” iniziano il loro percorso – rigorosamente a piedi – accompagnati dall’autore che farà da guida nel percorso previsto per quella giornata. Protagonista delle “Passeggiate” non è sempre e necessariamente uno scrittore: tanti personaggi, di diversa natura ed estrazione artistica, si sono succeduti negli appuntamenti già svolti; tra essi è possibile riconoscere attori, musicisti, fotografi, architetti, tutti capaci di raccontare, ciascuno con i suoi mezzi e strumenti peculiari, quella parte di città attraverso i propri occhi d’artista.

Dopo il successo milanese, nel giugno del 2012 l’evento è sbarcato anche a Roma, città non meno caotica del capoluogo lombardo, in cui ha avuto un’entusiasta accoglienza da parte del mondo dei lettori capitolini, certamente desiderosi di vedere un’altra faccia della loro città, quella più nascosta, quella che bisogna cercare con curiosità e attenzione per riuscire a guardarla − e soprattutto a vederla − veramente.

 

Le “Passeggiate” romane

La passeggiata inaugurale romana si è svolta il 23 giugno a cura del docente e scrittore Renzo Paris, che ha condotto i convenuti in un percorso ispirato a Guillaume Apollinaire e ai luoghi romani in cui il poeta aveva vissuto: partendo da via Nazionale si è arrivati a via Milano (Rione Monti), poi via dei Capocci e del Boschetto, infine a Santa Maria Maggiore. Il titolo della passeggiata era Renzo Paris: Sulle orme di Guillaume Apollinaire.

La successiva, svoltasi il 29 settembre, portava il titolo Perdersi a Roma ed è stata dedicata al Quadraro. A condurla è stato lo scrittore Roberto Carvelli, che ha spiegato come questo quartiere stia sempre più diventando un crocevia d’arte e cultura o − volendo adottare le parole che l’agenzia “Verba” ha scelto per promuovere questo evento: il «luogo della contemporaneità e dell’arte della capitale». L’autore ha attinto, oltre che dalla sua stessa letteratura, anche dai testi di Fernando Acitelli, che molto ha scritto su questo quartiere.

Il 27 ottobre è stata la volta della riscoperta di Monteverde, quartiere in cui Pier Paolo Pasolini ha vissuto dal 1956 al 1963. La passeggiata si intitolava, appunto, Pasolini: ragazzo di vita a Monteverde ed è stata condotta dallo scrittore Frank Solitario. Passeggiando per Monteverde, l’autore ha fatto emergere la personalità di Pasolini tra biografia e bibliografia, basandosi principalmente su Ragazzi di vita, l’opera in cui sfilano molti luoghi e personaggi del quartiere che i visitatori hanno potuto concretamente incrociare durante la loro passeggiata e che, pur avendo subìto naturali mutamenti nel corso del tempo, conservano ancora intatto il ricordo di Pasolini.

Il 10 novembre è stato il turno di Gaja Cenciarelli che ha condotto Libri e sampietrini. La letteratura nel centro storico. Una passeggiata lunga e articolata tra storia, leggenda e curiosità sui diversi letterati che hanno popolato i luoghi visitati partendo da via del Corso fino ad arrivare a Largo di Torre Argentina. Ma questa passeggiata, oltre alla letteratura, ha toccato anche la cronaca e l’attualità: la chiesa di Sant’Apollinare oppure Corso Rinascimento. Largo Argentina ha fornito spunti per richiamare il libro Sangue del suo sangue di cui la Cenciarelli è autrice.

La prossima passeggiata è prevista per l’1 dicembre e sarà guidata da Philomene Gattuso, docente e architetto, e sarà incentrata sulla street art e in particolare sull’artista Alice Pasquini (in arte AliCè) che ha lasciato numerose tracce della sua opera nei graffiti visibili nella zona tra via di Ripetta e via Flaminia. Metropolitan art crumbs. Graffiti tra Ripetta e Flaminio è il titolo di questa passeggiata, scandita dai singoli graffiti che costituiranno i punti di sosta per addentrarsi in riflessioni e letture di testi prevalentemente inediti. Per chi volesse partecipare, il punto di incontro sarà alle ore 11:00 di fronte a “la Feltrinelli” in via del Corso.

La successiva sarà il 19 gennaio, a cura di Aurelio Picca, e porterà il titolo Addio Roma. Un viaggio nostalgico attraverso una Roma che non c’è più, quella degli anni ’60, narrata partendo da storie di gente comune oppure nota. Il luogo di incontro sarà, ancora, la libreria “la Feltrinelli” di via del Corso, alle ore 11:00.

Gli appuntamenti successivi avranno una cadenza mensile e arriveranno fino a giugno.

Il 23 febbraio William Nessuno condurrà Turris Asian. I misteri di Athanasius Kircher. Appuntamento alle 11:00 a “la Feltrinelli” di Torre Argentina.

Il 23 marzo, l’attore e musicista Attilio Fontana guiderà i visitatori attraverso il parco della Caffarella nella passeggiata dal titolo Le memorie della Caffarella. Si partirà alle ore 11:00 dalla libreria “la Feltrinelli” di via Appia Nuova, 427.

Il 20 aprile sarà la volta del presidente de La casa di cartone, Girolamo Grammatico, e sarà un percorso singolare, attraverso i posti in cui vivono i senzatetto. La passeggiata, dal titolo “La passeggiata di cartone”, partirà alle 11:00 da “la Feltrinelli” di via Vittorio Emanuele Orlando 78/81.

Il 20 maggio Carlo Sperduti racconterà Le diverse facce di via del Pigneto, attraverso racconti inediti e già noti. Partenza alle 11:00 da “la Feltrinelli” di via Vittorio Emanuele Orlando, 78-81.

Infine, il 22 giugno Laura Costantino condurrà Tevere, madre d’acqua, passeggiata ispirata al suo libro (scritto insieme a Loredana Falcone) Fiume pagano. Appuntamento alle ore 11:00 davanti a “la Feltrinelli” di Largo di Torre Argentina.

Il costo di ogni passeggiata è di 9 €, 6 € se titolari di Cartapiù.

Per il programma completo delle passeggiate e tutte le informazioni sull’evento è possibile visitare i siti: http://www.associazioneverba.com/, http://passeggiatedautore.blogspot.it, http://associazionepluriversi.blogspot.it/ e http://agenziaverba.wix.com/agenzialetteraria.

 

Maria Rosaria Stefanelli

(www.bottegascriptamanent.it, anno VI, n. 63, novembre 2012)

Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT