Homepage - Accesskey: alt+h invio
Editore: Bottega editoriale Srl
Società di prodotti editoriali, comunicazione e giornalismo.
Iscrizione al Roc n. 21969.
Registrazione presso il Tribunale di Cosenza
n. 817 del 22/11/2007.
Issn 2035-7370.

Privacy Policy

Direttore responsabile: Fulvio Mazza
A. XIV, n. 151, aprile 2020
Sei in: Articolo




Dibattiti ed eventi (a cura di Natalia Bloise)

In fiera, a Roma, la piccola e media editoria italiana
di Arianna Calvanese
“Più libri più liberi” giunge alla sua sesta edizione, con un calendario ricco
di eventi culturali aperti al pubblico oltre all’attenzione speciale ai bambini.


Il gruppo “Piccoli editori di Varia”, dell’Associazione italiana editori, ha fondato, nel dicembre 2002, “Più libri più liberi”, la fiera della piccola e media editoria. Questa è nata con l’intento di offrire un supporto alle giovani case editrici, spesso eclissate dalle più forti. “Più libri più liberi” vanta oltre cinquantamila titoli ed un ampio programma culturale ricco di convegni, incontri, presentazioni e performance che sono il punto di forza di questa fiera. Quest’ultima ha sede ogni anno nel Palazzo dei congressi di Roma e lancia iniziative per la promozione della musica e della lettura, con esibizioni live. Ovviamente, nel corso della manifestazione, sono previsti incontri con gli autori e sono affrontate non solo le problematiche in cui spesso si imbattono le piccole case editrici, ma anche dibattiti di attualità. “Più libri più liberi” è stata realizzata con il sostegno dell’assessorato alle Politiche culturali del Comune di Roma, della Provincia di Roma e della Regione Lazio, con il contributo del Ministero per i Beni e le Attività culturali, tradizionali partner della fiera, ai quali si aggiunge anche quest’anno la Camera di commercio di Roma che con il suo intervento salda il rapporto essenziale tra cultura, impresa e territorio. Completano le partnership il patrocinio del Ministero della Pubblica istruzione e l’insostituibile supporto dell’Istituzione biblioteche di Roma e di Radio tre. Le case editrici possono scegliere due modalità di partecipazione: la gestione in proprio di uno stand oppure l’esposizione in uno spazio collettivo. A metà giugno inizia la campagna per la vendita degli spazi collettivi e, ovviamente, gli editori presenti nell’edizione precedente della fiera hanno il diritto di prelazione. Successivamente inizierà l’assegnazione ai nuovi espositori in base all’ordine di arrivo delle domande.
Per le case editrici che desiderano far conoscere la propria produzione editoriale, evitando la gestione di uno stand o per coloro che vogliono potenziare la loro visibilità, sarà allestita la bibliolibreria: si tratta di uno spazio collettivo, gestito dall’Istituzione biblioteche di Roma, che offre un’alta visibilità a prezzi contenuti. I visitatori hanno la possibilità di comprare o di prendere in prestito i libri esposti. Gli editori riceveranno il ricavato delle vendite mentre l’Istituzione biblioteche di Roma si impegna ad acquistare, dalle case editrici, i volumi presi in prestito dal pubblico.

Un vasto programma predisposto per i ragazzi
Nella scorsa manifestazione si è verificata una massiccia affluenza da parte dei bambini. Per questo motivo in questa edizione è previsto un incremento delle attività a loro rivolte: letture e spettacoli per bambini e per ragazzi, laboratori ed animazioni curate dalla Biblioteca centrale ragazzi di Roma.
Il programma è diviso in tre sezioni: bibliolibreria, area incontri e spazio mostra, in cui si svolgono diverse attività. Nella bibliolibreria è possibile acquistare o prendere in prestito libri, mentre nell’area mostra quest’anno si affronta il tema dell’evoluzione e della conservazione della biodiversità: un vero e proprio giardino con piante ed animali per esaltare il loro valore biologico, curato dalla Fondazione “Bioparco” di Roma. “Più libri più liberi” mantiene un rapporto privilegiato con le scuole, grazie alla collaborazione con la Direzione scolastica regionale per il Lazio. L’invio alle scuole del programma per i più giovani, con il dovuto anticipo rispetto a quello della fiera e un servizio di prenotazione a loro dedicato, consentono a docenti e alunni di evitare lunghe code all’ingresso. Giovedì 6 e venerdì 7 dalle 10:30 alle 16:30 si effettuano visite guidate per le scuole.
Per prenotazioni scrivere a scuola@piulibripiuliberi.it oppure chiamare al numero 063240194.

Informazioni sulla manifestazione di quest’anno
Da giovedì 6 a domenica 9 dicembre 2007 si terrà la sesta edizione di “Più libri più liberi” ai seguenti orari: giovedì 6 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 20:00; venerdì 7 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 21:00; sabato 8 dicembre dalle ore 10:00 alle ore 21:00; domenica 9 dicembre ore 10:00 alle ore 20:00.
Per il giorno di apertura si prevedono, fra gli altri, i seguenti appuntamenti:
Ore 10:00 spazio blog by Splinder. “Blog e media, marketing & informazione” a cura di “Più blog”. Intervengono: Stefano Cera, Mauro Lupi, Andrea Mancia, Federico Mollicone, Antonio Pascotto, Antonio Pavolini, Bruno Pellegrini, Giampaolo Rossi, Tommaso Tessarolo e Pietro Treccagnoli. Coordina Marco Palombi.
Ore 10:00 area incontri. “Mostra Immagine. Libri d’artista per bambini delle Editions du dromadaire”. Dalle 10:00 alle 20:00 mostra aperta a tutto il pubblico. E sempre nel medesimo orario sono previste laboratorio e presentazioni di novità editoriali a cura delle case editrici. Alle 10:00 area mostra: “Il giardino della biodiversità”. Un vero e proprio giardino con piante e piccoli animali invertebrati, anfibi e rettili, a cura della Fondazione “Bioparco” di Roma. Il giardino della biodiversità ospiterà la mostra “Il mistero delle antiche creature” di Lorenzo Mattotti, curata dalle Edizioni orecchio acerbo.
Alle 10:30 area mostra: “Gli scrittori sulla/per la biodiversità”. Luca Novelli presenta Il professor varietà, a cura del Wwf ed Editoriale scienza (per le scuole).
Alle 12:00 Caffè letterario. Saluto delle autorità e brindisi inaugurale. Mentre nella Sala “Ametista” si terrà la presentazione del libro Per un’Italia di liberi, di felici, di uguali, a cura dell’editore Mattioli 1885. Intervengono: Giuseppe Cerri, Anita Garibaldi, Antonio Parisella, Roberto Spocci e Davide Vanicelli.
Alle 14:00 nella Sala “Smeraldo” l’evento “Gli stati della lettura. Per saperne di più”, a cura di Aie - Associazione italiana editori e “Più libri più liberi”. Intervengono: Adolfo Morrone e Miria Savioli. Coordina: Piero Attanasio.
La fiera è raggiungibile: in auto, prendendo l’uscita n. 26 (Roma Eur) del grande raccordo anulare, in direzione centro città, proseguendo fino a piazza G. Marconi (Obelisco), svoltare a destra al primo semaforo (viale della Civiltà del lavoro) e proseguire per 200 m circa.
Dalla stazione Termini, la fiera si raggiunge tramite la metro B, direzione Laurentina, fermata Eur Fermi. Dalla fermata, sono 5 minuti a piedi seguendo viale Shakespeare.
Il costo del biglietto della manifestazione è di 6 euro. Tuttavia si effettuano le seguenti riduzioni: biglietto ridotto (ragazzi tra 11 e 18 anni e visitatori oltre i 65 anni): 2,50 euro; biglietto ridotto convenzionato (possessori di cartagiovani, tessera bibliocard, tessera Cral, possessori di abbonamento o biglietto obliterato Metrobus): 4 euro.
È gratuito l’ingresso per i bambini fino a 10 anni, per le classi accompagnate e per i visitatori professionali. Per chi fosse interessato ad avere maggiori informazioni riguardo la fiera e a prenotare una camera d’albergo convenzionata con quest’ultima, è possibile scaricare il programma completo della manifestazione, quotidianamente aggiornato, sul sito: http://www.piulibripiuliberi.it/INFORMAZIONI/tabid/690/Default.aspx .

Arianna Calvanese

(www.bottegascriptamanent.it, anno I, n. 3, novembre 2007)
Collaboratori di redazione:
Veronica Lombardi, Ilenia Marrapodi, Antonella Napoli, Maria Chiara Paone
Progetto grafico a cura di: Fulvio Mazza ed Emanuela Catania. Realizzazione: FN2000 Soft per conto di DAMA IT